Le relazioni aiutano le possibilità di carriera: alcuni consigli per fare network

Il lavoro non si cerca: si attrae. È un mantra che ripetiamo spesso, soprattutto quando parliamo di personal branding. Ma oltre alla cura della propria immagine online, c’è un altro fattore che condiziona la vostra capacità di attrarre nuove possibilità di carriera nel non profit: la costruzione di relazioni.

Esperienza, titolo di studio, soft skills e competenze tecniche, rappresentano il primo step per collocarvi nel mercato del lavoro. Tuttavia, per poter aumentare le possibilità di collocarvi professionalmente è necessario costruire un rete di contatti all’interno del settore di vostra competenze.

Non stiamo parlando di nepotismo o raccomandazioni. Non crediamo che essere gli amici di… siano un giusto requisito per la crescita professionale. Con la dicitura costruire relazioni, intendiamo, piuttosto, la capacità di attrarre persone in grado di offrirvi interessanti opportunità di carriera. Persone in carne ed ossa, a cui stringere la mano e con cui confrontarsi.

Proviamo a darvi qualche consiglio su come costruire il vostro network professionale.

Sfrutta la tua rete attuale

Uno dei primi passaggi sono gli amici degli amici. Se credete che alcune delle persone all’interno della vostra cerchia, possano essere in contatto con professionisti del vostro settore, non esitate a chiedergli di mettervi in contatto: basta una cena.

Partecipate attivamente alla vita di comunità

Quando immaginiamo il mondo del non profit, la nostra mente si sofferma sulle organizzazioni, tra le più conosciute, a carattere umanitario. Eppure, la galassia del terzo settore è molto più ampia e radicata nelle nostre vite e nella nostra quotidianità. Si tratta di realtà talmente permeate nel nostro tessuto sociale, che non ce ne rendiamo neanche conto.

Nel vasto mondo del non profit, infatti, rientrano, ad esempio, associazioni sportive, organizzazioni di categoria, sindacati, fondazioni e circoli culturali. Tutti enti che potrebbero aver bisogno della vostra professionalità, in futuro o nell’immediato.

Partecipare attivamente alle attività della vostra città, del vostro paese o del vostro quartiere, vi metterà in contatto con numerosi professionisti. Provate a pensare quante persone potete incontrare allenando la squadra di calcio dei giovanissimi del vostro quartiere: dirigenti, collaboratori, genitori dei ragazzi.

Partecipate agli eventi di settore

Festival del web marketing, workshop sul fundraising o forum sulla cooperazione allo sviluppo. Qualunque sia il vostro settore di competenze, siate sempre aggiornati sugli eventi presenti nella vostra città, o vicino a voi.

Oltre a essere un momento importante per la vostra formazione, si tratta di situazioni nelle quali è molto facile stringere relazioni con altri professionisti come voi, scambiare idee e creare contatti.

Ma oltre ai grandi eventi, non perdete le piccole iniziative: presentazione di libri, aperitivi di beneficenza o dibattiti di quartiere.

Mantenete i contatti con i vostri ex colleghi

Quando un’esperienza si conclude, non fate tabula rasa. I collaboratori di ieri, infatti, possono trasformarsi in opportunità per il futuro.

Può capitare che un vostro ex collega decida di dedicarsi a un nuovo progetto e potrebbe avere di nuovo bisogno delle vostre competenze. Inoltre, stiamo parlando di professionisti che vi conoscono già e con i quali, probabilmente, avete già un rapporto di fiducia reciproca.

Fate in modo che le vostre esperienze passate continuino ad arricchirvi, anche dal punto di vista umano e relazionale.

Mantenete i contatti con ex compagni e professori

Discorso simile per coloro i quali hanno vissuto con voi i favolosi anni dell’Università. Anche in questo caso, strade diramate in diverse direzioni possono incontrarsi nuovamente. Non perdete l’occasione di organizzare rimpatriate periodiche, cosa può succedere? Nella peggiore delle ipotesi passerete una piacevole serata con dei vecchi amici.

Tenete il contatto anche con i vostri docenti. Provate a scambiarvi delle email periodiche, dove, magari, chiedete qualche consiglio o delle opinioni, in merito a un determinato argomento della vostra sfera personale.

Fate volontariato

L’abbiamo scritto spesso: il volontariato è una delle esperienze più arricchenti che si possano fare. Ma è anche un buon metodo per incontrare persone nuove e costruire legami.

Tra le varie competenze che questa esperienza può portarti, quelle relazionali sono tra le più interessanti. Il network che si crea tra volontari ed ex volontari è molto forte, proprio perché l’esperienza che si è condiviso insieme è intensa.

Partecipate al Servizio Civile Nazionale

Il Servizio Civile è un’esperienza ibrida tra volontariato, lavoro e formazione. Questo significa che, in termini di relazioni, avrete la possibilità di creare contatti con una gamma vastissima di personalità:

  • professionisti affermati;
  • volontari;
  • formatori;
  • colleghi e collaboratori.

Un’opportunità unica, che si può svolgere una sola volta nella vita. Approfittatene.

Community

Anche il digitale è importante. Cercate di essere utenti attivi all’interno della community online del vostro settore. Partecipate ai topic dedicati ai professionisti come te:

  • forum online;
  • gruppi Facebook;
  • gruppi Linkedin;
  • blog di settore.

Il digitale, in questo senso, allarga le opportunità, annullando il gap geografico. Infine, riduce al minino il tempo che impieghereste per fare riunioni, partecipare a un convegno o organizzare una cena di lavoro.

 

Formazione, Tips Lavoro

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.