foto curriculum

Foto del curriculum: le regole da seguire

Il curriculum è la prima cosa che un recruiter vede di voi. Ecco perché, se decidete di inserire una vostra foto all’interno del CV, sappiate che sarà, con tutta probabilità, il primo elemento che verrà notato. In altri termini: l’immagine che rimarrà impressa nella mente dell’HR il più al lungo possibile.

Ecco perché scegliere la foto giusta è molto importante: può influenzare in maniera significativa l’impressione che i selezionatori avranno di voi, al primo impatto visivo. Proviamo a darvi qualche consiglio su come scegliere la foto per il vostro curriculum.

Primo piano

Fotocamera all’altezza degli occhi. Il modello è quello del passaporto. Anche se, a differenza di un normale documento, il vostro curriculum deve dare di voi un’immagine il più positiva possibile. Ecco perché ci sentiamo di consigliarvi di sorridere. Vi farà sembrare solari, brillanti e sicuri.

Non esagerate, però. Non mostrate eccessivamente i denti, altrimenti il vostro sorriso risulterà falso e poco affidabile.

Utilizzate una camera professionale

A meno che il vostro smartphone non abbia una fotocamera molto performante, lasciate perdere. Procuratevi una reflex e regolate al meglio l’esposizione e il bilanciamento del bianco.

Non c’è bisogno di essere dei fotografi professionisti. Non dovrete sicuramente esporre ad una mostra la vostra fotografia. Poche semplici accortezze, però, fanno una differenza tra un risultato professionale e uno mediocre.

Se non vi sentite sicuri e le se la fotografia non è proprio nelle vostre corde, rivolgetevi ad un professionista (o ad un amico appassionato di fotografia che sarà felice di aiutarvi). Ricordate che da questa foto può dipendere un colloquio di lavoro.

Abbigliamento

Considerando che la foto sarà in primo piano, l’abbigliamento non è l’accortezza più importante, in particolare la parte non visibile nella foto . Tuttavia, non dovete tralasciare nulla, nemmeno i dettagli. Del resto, stiamo parlando della vostra carriera!

Basterà una camicia o una polo, per farvi sembrare professionali e, allo stesso tempo, non troppo ingessati. A meno che il vostro ruolo non richieda espressamente di essere formali, ci sentiamo di sconsigliare la cravatta.

In generale, più che darvi consigli su come vestirvi, vogliamo dirvi cosa evitare assolutamente:

  • Cappelli.
  • Occhiali da sole.
  • Spalle scoperte.
  • Canottiere.
  • T-shirt con fantasia inappropriate.
  • Abbigliamento sportivo.

Niente foto in compagnia

Ricordate che voi siete l’unico soggetto che deve interessare il recruiter.

Anche le foto tagliate sono da bannare. Avete presente quelle in cui oltre a voi si vede un braccio fantasma attorno al vostro collo? Per carità..

Evitate, dunque, foto con il vostro partner, con amici o con parenti. Così come foto della vostra festa di compleanno: torta e candelina lasciateli per i gruppi di Whatsapp con i vostri zii.

Coordinate la vostra immagine

Non ci stancheremo mai di dirlo: una volta ricevuta la vostra candidatura, i recruiter andranno a curiosare i vostri profili social, soprattutto Linkedin.

Verificate che la vostro foto sia presente anche lì e ripulite il web dalle vostre fotografie poco professionali. Sarà sufficiente impostare la privacy dei vostri profili social, per evitare imbarazzanti sorprese.

Consigli CV e Cover Letter

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.