foto-del-curriculum

Foto del curriculum: ecco gli errori da evitare

Capita spesso che, tra le vacancy, sia richiesto di inviare il curriculum corredato di foto. Nonostante in alcuni Paesi, come Australia e Uk, tale pratica non sia diffusa, in Italia è abbastanza comune allegare una nostra immagine al nostro CV. In linea di principio, quindi, è sempre importante arricchire il curriculum di una foto personale. Ma gli errori sono dietro l’angolo. Ecco cosa evitare.

Non importa se siete venuti bene. L’immagine che la vostro foto del curriculum deve trasmettere è: professionalità. Dimostrate di essere in grado di distinguere tra immagini private e immagini pubbliche.

Ricordatevi sempre che quando caricate il vostro CV in pdf in qualche motore di ricerca per la selezione del personale, il vostro nome e cognome può venire indicizzato da Google.

Siete sicuri di volere Google vi associ a questo:

Drink e party

Divertirsi non è reato. Ma saper distinguere i contesti è una caratteristica che sta molto a cuore ai selezionatori. A meno che, tra le skills richieste per una vacancy, non ci sia animale da festa, lasciate perdere. Niente foto con cocktail in mano o in giro per i club della vostra città.

Foto in compagnia

Il curriculum vitae è vostro ed è personale. Il selezionatore deve essere in grado di associare il vostro volto alla vostra presentazione. Per questo motivo, oltre ad essere poco professionale, evitate di mettere foto di gruppo o in coppia.
Rientrano in questa categoria anche le foto ritagliate, dove si vede chiaramente la presenza di un’altra persona oltre a voi, magari con un braccio che spunta.

Vacanze

Foto in spiaggia, in costume, con gli occhiali da sole o davanti alla torre di Pisa. Includere questo tipo di contenuto può essere sinonimo di sciatteria. Date l’impressione di non selezionare le fotografie in base allo strumento che state utilizzando. Semplicemente, dimostrate di aver utilizzato la prima foto dalla cartella delle vostre vacanze. Partite già male.
Ma ci possono essere delle eccezioni? Forse. Ad esempio, se siete un fotografo professionista, che si occupa di reportage, un’immagine di voi e la vostra reflex, in mezzo al deserto, può essere uno strumento per raccontarvi meglio. Ma andateci piano: si tratta di casi particolari.

Gattini

Sono carini e divertenti. Ma anche fuori luogo per una candidatura. Se proprio non resistete, e volete far sapere che amate gli animali, potete descriverlo nella sezione sugli interessi del vostro curriculum.

Alcuni consigli

Come scegliere la foto giusta per il vostro il vostro curriculum? Sebbene la scelta può dipendere da diversi fattori, come il proprio profilo o la vacancy, possiamo consigliare alcune regole di base valide per chiunque.

Primo piano.Il volto è la parte più importante. L’immagine, quindi deve essere in stile mezzo busto. Per intenderci, la distribuzione degli spazi è simile alle foto per i documenti

Abbigliamento. Se lasciate intravedere parte del vostro abbigliamento, meglio utilizzare uno stile neutro: nè troppo sportivo, nè troppo formale. Una camicia o un maglioncino vanno benissimo. Vietati cappellini (e sciarpe della vostra squadra del cuore).

Esposizione. Non vi preoccupate, non dovete essere dei fotografi professionisti. Tuttavia prestate attenzione alla luce, quando scattate la vostra foto. Cercate di non caricare foto sottoesposte o troppo bruciate.

Pure non facendo fotografie professionali, in questo modo, potete dimostrare di aver impiegato parte del vostro tempo a perfezionare la vostra immagine. E questa è una qualità che piace ai recruiter.

Coerenza. Quando i selezionatori ricevono una vostra candidatura, molto probabilmente faranno una ricerca online su di voi. Se utilizzate Facebook o altri social in modo professionale, cercate di dare un’immagine di voi il più coerente possibile. Utilizzate foto simili (o la stessa) per Linkedin e gli altri profili.

Tips CV

Lascia un commento