Europe Consulting Società Cooperativa Sociale Onlus

  • Pagine Social:

Panoramica

  • Posizioni aperte 0
  • Causa DisabilitàEmarginazione sociale e povertàIntegrazione e Accoglienza Migranti e Rifugiati
  • Tipo di Entità Cooperativa Sociale

Descrizione

La Europe Consulting Onlus viene costituita nel 1997 come cooperativa sociale di inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati, di tipologia B ai sensi della legge 381/1991. Dopo più di dieci anni di lavoro nel giugno 2014 con un cambio di statuto aggiunge alla propria mission statutaria anche azioni di socio sanitare ed educative trasformandosi in tipologia AB.

Iscritta all’Albo delle società cooperative (A132658), opera nell’ambito dell’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati, dell’accoglienza, dell’orientamento ed inclusione sociale, dell’immigrazione, della gestione amministrativa di progetti complessi, della comunicazione, dell’editoria e dell’informatica orientata a servizi sociali o culturali. Rispettando i termini della legge 381/91, più del 30% dei lavoratori iscritti alla sezione B sono svantaggiati. La cooperativa conta in tutto circa 50 dipendenti di cui 29 soci più un socio volontario. La mission della cooperativa è sviluppare una “solidarietà organizzata”, non solo in quanto elemento necessario per la costruzione di una società più a misura d’uomo, ma anche come anello essenziale per assicurare al mondo un’autentica evoluzione: umana, morale e relazionale. Ogni azione svolta dalla cooperativa pone, infatti, al centro “la persona” intesa nel suo senso più ampio e più profondo; per questo ogni progetto realizzato tende a diffondere una filosofia dell’accoglienza e dell’ascolto.

La Europe Consulting Onlus inizia la sua esperienza alla stazione di Roma Termini nel 1999 con il progetto Termini Welcome Staff, un servizio straordinario di accoglienza ed assistenza per i pellegrini, realizzato con 200 obiettori di coscienza in occasione del Grande Giubileo dell’Anno 2000, in collaborazione con l’UNSC. Dal 2002 gestisce l’Help Center, sportello di orientamento ed assistenza sociale, alla Stazione di Roma Termini, che si occupa di intercettare ed orientare ai servizi del territorio le marginalità gravi presenti nell’area. Nel 2006 nasce il Centro Polivalente per persone senza dimora Binario 95, in locali concessi in comodato d’uso gratuito da Ferrovie dello Stato Italiane, per integrare l’attività dell’Help Center con un sistema più articolato di servizi, per contrastare il cronicizzarsi in stazione dell’emarginazione sociale e offrire un punto di riferimento e di aggregazione, avviando percorsi di recupero delle capacità relazionali, creative e di reinserimento sociale. Help Center e Binario 95 costituiscono il Polo Sociale Roma Termini, nato nel 2009 con la formalizzazione di un protocollo di intesa tra Roma Capitale, Provincia di Roma, Regione Lazio, Europe Consulting Onlus e Ferrovie dello Stato Italiane per la gestione del disagio sociale in stazione. I servizi del Polo Sociale sono certificati UNI EN ISO 9001:2008.

Con la nascita dell’Help Center ed il consolidarsi delle azioni sociali a Roma Termini, prende forma l’idea di mettere a sistema esperienze analoghe, presenti in altre stazioni italiane. Il progetto si concretizza nel 2005 quando, con un accordo quadro siglato tra Ferrovie dello Stato Italiane e ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), nasce il progetto ONDS – Osservatorio Nazionale sul Disagio e la Solidarietà nelle Stazioni italiane (www.onds.it), di cui la Europe Consulting Onlus assume il coordinamento nazionale.

L’ONDS è oggi costituito da 16 help center in altrettante stazioni nelle seguenti città: Roma, Torino, Milano, Genova, Bologna, Chivasso, Firenze, Pescara, Foggia, Bari, Napoli, Reggio Calabria, Melfi, Messina, Catania, Trieste. Su iniziativa italiana, dal modello dell’ONDS si sviluppa nel 2008 la rete europea di imprese ferroviarie per il sociale “Gare Européenne et solidarité” di cui l’ONDS diviene parte attiva.

Particolarmente rilevante la capacità del settore informatico, che, con una significativa esperienza nella raccolta e nell’analisi speculativa di dati sociali, produce sistemi per la gestione di banche dati basati su interfaccia web per il coordinamento di servizi sociali istituzionali o del terzo settore. In particolare, nel 2012 la Europe Consulting vince il Sodalitas Social Innovation Award con la piattaforma Anthology che oggi mette in connessione operativa l’Ufficio Immigrazione e la Sala Operativa Sociale di Roma Capitale, oltre ai centri della rete ONDS per la gestione unificata delle problematiche delle persone emarginate prese in carico. Anthology è anche lo strumento utilizzato dal Comune di Napoli per la gestione della presa in carico delle persone in stato di marginalità sociale della città.

Particolarmente significativa l’attività di ricerca in particolare nel campo dei Sistemi di ascolto ed accoglienza per persone bisognose o migranti in particolare nel territorio del Lazio.

La Europe Consulting è molto attiva nelle attività di comunicazione ed è anche casa editrice, con il progetto EC edizioni. Tra le pubblicazioni, il giornale di strada “Shaker, Pensieri senza dimora” e la relativa Web TV (www.shaker.roma.it), realizzati dalle persone senza dimora ospiti di Binario 95.

Dal 2004 la Europe Consulting è presente all’interno del Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei ministri, dove gestisce con il personale disabile la UIDM – Unità di interfaccia con il mondo della disabilità.