Job description

PROJECT MANAGER FORMATORE

Paese: Angola
Località: Luanda
Partenza: 1 Febbraio 2019

Durata: 12 mesi (rinnovabile)
Referenti: Il Desk di Area sarà il referente funzionale e il Rappresentante Paese (RPL) sarà il referente gerarchico nel paese.

Invio candidature: [email protected], oggetto PM Formatore. Si richiede il CV, lettera di motivazione e le Referenze (almeno 2 contatti).
Scadenza invio candidature: 16 Gennaio 2019

Solo i profili che rispettano i requisiti richiesti verranno contattati.

Descrizione del contesto e del progetto

Dal 1991 il VIS collabora con i Padri Salesiani implementando numerosi progetti, nella capitale Luanda, con lo scopo di promuovere la salute, l’alfabetizzazione, l’educazione di base e la formazione professionale tra la fascia più debole della popolazione. Attualmente il VIS lavora principalmente nella capitale, Luanda, con interventi a favore dei ragazzi di/in strada, delle famiglie più vulnerabili e delle istituzioni locali.

Il progetto in cui si inserirà la figura ricercata, dal titolo “Vamos Juntos” fa parte del programma lanciato a Luanda dal VIS nel 2009. Il progetto, co-finanziato dalla UE, ha durata triennale e intende valorizzare il lavoro sviluppato negli anni precedenti a fianco dei bambini/ragazzi di strada di Luanda, con un duplice obiettivo:

  • intensificare e strutturare maggiormente le azioni di protezione dei bambini/e ragazzi di strada dei 3 partner coinvolti e dei 28 associati previsti dal progetto;
  • avviare pratiche di rafforzamento istituzionale, dialogo, partecipazione ed inclusione dei titolari di diritti, nelle politiche di promozione dell’infanzia in tutto il paese.

Finalità

  • Il/La PM Formatore sarà responsabile della gestione e dell’andamento di tutte le azioni progettuali, con particolare focus nell’ambito educativo-formativo e di capacity building. Dovrà assicurare e mantenere il dialogo aperto e costruttivo avviato con tutte le controparti locali e con lo staff di progetto.

Attività da realizzare

Il Project Manager Formatore sarà responsabile delle seguenti attività:

  • Implementare le azioni di Formazione Specifica su life skills e attività ludico-didattiche per gli operatori dei centri di accoglienza e diffonderne i risultati tra OSC e AL;
  • Supervisionare le azioni a supporto delle competenze parentali e diffonderne i risultati tra OSC e AL;
  • Promuovere l’apprendimento tra pari attraverso azioni di peer to peer, on-site learning e Job-shadowing tra educatori di varie provenienze presso i Centri Salesiani;
  • Consolidare la Rete Nazionale di Protezione dell’Infanzia;
  • A conclusione dell’intervento, aggiornare lo studio di base sulle condizioni dei bambini e bambine di strada di Luanda e la mappatura delle istituzioni realizzato ad inizio progetto;
  • Animare e gestire la pagina FB ed il Blog di progetto per lo scambio di buone pratiche e advocacy, in collaborazione con il referente locale per la comunicazione, verificandone i contenuti;
  • Sviluppare il piano di rafforzamento istituzionale;
  • Contribuire alla creazione della piattaforma di informazione e scambio dati per le istituzioni, supervisionare i contenuti e stimolarne l’utilizzazione;
  • Implementare le azioni congiunte tra i vari ambiti della rete di protezione dell’infanzia salesiana (formazione professionale, stage, campagne di advocacy);
  • Coordinare, organizzare e realizzare i forum di partecipazione ed ascolto dei bambini di strada;
  • Produrre toolkit per diffondere le strategie di Implementazione degli “11  Compromissos da Criança de Angola” per le OSC e AL in collaborazione con SamuSocial e ICRA;
  • Partecipare alle attività del Comitato di gestione dei Fondi di Aiuto alla Famiglia per quanto di propria pertinenza;
  • Organizzare e realizzare le attività di assistenza tecnica al MINARS ed all’INAC, in collaborazione con Samu Social International ed il RPL;
  • Elaborare protocolli per le OSC e AL nell’ambito del reinserimento, accompagnamento, valutazione e monitoraggio delle azioni di reinserimento familiare e lavorativo in collaborazione con ICRA e SamuSocial;
  • Organizzare e supervisionare l’attività dell’Equipe Multidisciplinare di Intervento Familiare;
  • Produrre, in collaborazione con il referente per la comunicazione locale, il materiale per la sensibilizzazione delle Famiglie per la Protezione e Promozione dell’Infanzia con SamuSocial e ICRA;
  • Organizzare i workshop di genere previsti;
  • Supervisione di tutte le azioni sviluppate direttamente dalle controparti locali;
  • Verifica dei contenuti dei manuali ed itinerari formativi per le parti di propria competenza;
  • Coordinamento delle attività specifiche di competenza e trasmissione all’ RPL di tutti i dati necessari per l’elaborazione dei report di monitoraggio;
  • Mantenimento di buoni e costanti contatti con gli interlocutori istituzionali e OSC coinvolti nella realizzazione delle attività specifiche di cui sopra;
  • Supporto all’ RPL e al Desk tematico di riferimento presso la sede per la formulazione di eventuali nuove proposte progettuali;
  • Contribuire alla realizzazione dei rapporti narrativi intermedi e finali per le parti di propria competenza;
  • Raccolta e trasmissione di tutte le ulteriori informazioni richieste dal RPL e dal Desk di Area, per la formulazione dei rapporti analitici;
  • Trasmissione all’ RPL delle necessità in merito alla visibilità del progetto, e stesura news e sezioni di approfondimento per il sito del VIS;
  • Realizzazione di altri compiti specifici assegnati dal RPL e/o dai referenti presso la sede del VIS.

Requisiti

Conoscenze:

  • Laurea in Scienze della Formazione e/o Scienze Politiche e/o Relazioni Internazionali
  • Buona conoscenza del pacchetto Office (principalmente Word, Excel) e di applicativi social network (FB) e di gestione di blog.
  • Buona conoscenza della lingua portoghese e ottima conoscenza della lingua inglese scritta e parlata

Competenze:

  • Esperienza pregressa nel ruolo di PM formatore in progetti di protezione dell’infanzia di almeno 2 anni
  • Esperienza pregressa in gestione di progetti UE
  • Esperienza pregressa di gestione finanziaria e di rendicontazione di progetti di cooperazione allo sviluppo finanziati da donatori istituzionali.

Capacità:

  • Capacità di coordinamento e supervisione staff locale
  • Capacità di formare il personale locale attraverso il learning-by-doing (training on the job)
  • Buone capacità organizzative e relazionali;
  • Elevate capacità diplomatiche e di condivisione con controparti religiose.

Dimensione psico-attitudinale:

  • Forte spirito di adattamento
  • Buona capacità di gestione degli imprevisti e attitudine al problem solving
  • Capacità di collaborare con controparti religiose

 

Tagged as: