Job description

La figura che cerchiamo sarà il riferimento amministrativo e contabile di OVCI in Sud Sudan e dovrà assicurare la corretta ed efficiente gestione delle risorse finanziarie, in conformità con le procedure dei donatori e dell’Organismo. Lavorerà a stretto contatto con i Capo Progetto espatriati e con il collaboratore amministrativo espatriato e locale.

Principali responsabilità

  • Gestione e controllo finanziario dei progetti attivi (AICS sviluppo ed emergenza, CBM e altri donor Internazionali), in collaborazione con i Capo progetto (CP) e il Rappresentante Paese (RP);
  • Predisposizione dei budget di progetto,  dei rendiconti finanziari periodici interni e da presentare ai donatori;
  • Verifica procedure di acquisto beni e servizi e adempimenti successivi, nel rispetto delle indicazioni dei donatori e/o delle policy di procurement dell’Organismo;
  • Supervisione procedure e controllo di cassa e banca;
  • Procedura di selezione, definizione contrattuale e gestione dei rapporti successivi con imprese costruttrici;
  • Supervisione e controllo dello staff amministrativo locale in merito alla gestione contabile mensile e tenuta della documentazione giustificativa di spesa;
  • Supervisione e supporto alla preparazione della documentazione per l’audit annuale in loco;
  • Supervisione e controllo dello staff amministrativo locale nella gestione amministrativa del personale: verifica delle normative locali in tema di lavoro e imposizione fiscale, controllo dei contratti di lavoro e del corretto calcolo di tasse e contributi in cedolino paga verifica adempimenti obblighi contrattuali da parte dello Staff locale;
  • Supporto e formazione continua allo staff amministrativo locale;
  • Gestione adempimenti legali dell’Organismo in loco;
  • Ogni altro compito necessario e richiesto dal Rappresentante Paese e/o dall’HQ in Italia.

REQUISITI ESSENZIALI

  • Laurea in ambito economico e/o percorso in progettazione e cooperazione internazionale;
  • Pregressa esperienza in ruoli analoghi;
  • Approfondite conoscenze in campo amministrativo e contabile;
  • Budgeting, capacità di gestione finanziaria e predisposizione rendiconti;
  • Conoscenza delle procedure utilizzate dai principali donatori nazionali e internazionali (AICS, UE ecc);
  • Capacità organizzative e multitasking;
  • Buona conoscenza del pacchetto Office in particolare Excel;
  • Ottima conoscenza lingua inglese.

Preferenziali

  • Esperienza pregressa in ruoli analoghi in progetti di cooperazione internazionale;
  • Elevate doti organizzative
  • Capacità di utilizzo di programmi gestionali/contabili
  • Capacità di lavorare in team e per obiettivi
  • Capacità di lavorare in contesti multiculturali
  • Interesse e motivazione a lavorare per una ONG rispettandone valori e principi

CONDIZIONI CONTRATTUALI

Contratto di 12 mesi rinnovabili.

Partenza prevista: SETTEMBRE 2019.

Sono garantiti dall’Organismo: volo a/r (inizio-fine contratto), visto, assicurazione e alloggio

 

Inviare il proprio CV a [email protected]  entro il 30 giugno 2019 con oggetto AMMINISTRATIVO JUBA

Saranno visionate tutte le candidature e solo i candidati selezionati saranno contattati; la giornata di selezione sarà nella seconda metà di luglio

Tagged as: , , ,

Info su OVCI la Nostra Famiglia

OVCI la Nostra Famiglia è una Organizzazione non Governativa - ONG. Ha ottenuto l’idoneità dal Ministero Affari Esteri per la gestione di progetti di cooperazione, secondo la legge italiana sulla Cooperazione Internazionale (L. 49/87), Dal 2016 è iscritta all’Agenzia per la Cooperazione allo Sviluppo (Decreto n. 2016/337/000245/4) secondo la nuova normativa che regola la cooperazione internazionale italiana, Legge n. 125/2014.

Nasce nel 1982.  L’Organismo si propone di:
 Realizzare iniziative che, secondo lo spirito evangelico, sviluppino la promozione umana, sociale, tecnica e sanitaria, favorendo la formazione e la autonomia dei cittadini dei Paesi in Via di Sviluppo. L’Organismo attua programmi di carattere sanitario- educativo- formativo, con particolare orientamento ad interventi a favore di persone disabili;
 Sostenere un discorso attivo di sensibilizzazione sociale sollecitando, con apposite iniziative, l’opinione pubblica , i gruppi giovanili, gli Organismi di base, le scuole ad una presa di coscienza e di responsabilità di fronte ai problemi dell’uomo e in particolare dei popoli in via di sviluppo”.