Panoramica

RUOLO: Information and Communications Technology Manager

SEDE DI LAVORO: Sierra Leone, Freetown

INIZIO PREVISTO: Novembre 2018

DURATA:  3 mesi (prorogabili a 9)

REQUISITI:   

  • Laurea in Informatica o Telecomunicazioni
  • Esperienza pluriennale nello sviluppo di sistemi informatici e/o telecomunicazioni, preferibilmente applicate all’ambito sanitario
  • L’esperienza professionale in contesto africano sarà considerata titolo preferenziale
  • Ottima conoscenza della lingua inglese
  • Motivazione e spirito d’iniziativa
  • Attitudine al team building

PRINCIPALI ATTIVITA’:

  • All’interno di un programma di assistenza tecnica per la realizzazione di un servizio di emergenza medica a livello nazionale (NEMS), l’Information and Communications Technology Manager (ICTM) è responsabile della gestione ed erogazione del sistema informatico e della tecnologia legati al sistema di emergenza.
  • L’ICTM fornirà il supporto di prima linea e garantirà che il centro dati e l’infrastruttura di rete siano operativi h 24 e 7 giorni su 7 e che le postazioni e i server di sistema della Centrale Operativa siano sottoposti a manutenzione quando necessario.
  • L’ICTM avrà la responsabilità di garantire che i servizi offerti rispondano agli standard concordati.
  • Formerà i responsabili delle unità risorse umane, finanziaria e della flotta e farà in modo che ricevano adeguato supporto.
    L’ICTM dovrà inoltre continuare a implementare la strategia di NEMS per lo sviluppo di infrastrutture e sistemi informativi.

Tagged as: ,

Info su Medici con l'Africa Cuamm

Prima ONG in campo sanitario riconosciuta in Italia, Medici con l’Africa Cuamm è la più grande organizzazione sanitaria italiana per la promozione e la tutela del diritto alla salute delle popolazioni africane.
Nata nel 1950, nel suo nome è racchiuso il legame con questo continente, l’Africa, in cui appaiono concentrati e al massimo grado i problemi della sofferenza, della povertà e della disuguaglianza. Medici con l’Africa (e non per l’Africa) esprime la scelta di condividere con l’altro, che vuol dire partecipazione profonda, scambio, sforzo in comune, lavorare e soffrire insieme.
Attualmente Medici con l’Africa Cuamm opera in Angola, Etiopia, Mozambico, Repubblica Centrafricana, Sierra Leone, Sud Sudan, Tanzania, Uganda con interventi di cooperazione sanitaria articolati in attività ospedaliere e territoriali, prevalentemente in aree rurali. Realizza progetti fortemente integrati nel tessuto sanitario e sociale del paese, in uno stile di dialogo con le autorità pubbliche e le istituzioni religiose locali.
In ciascuno di questi paesi, una robusta base di interventi, stabili e duraturi, supporta in modo coordinato progetti su aree specifiche (formazione, tutela materno-infantile, disabilità, ecc.) e interventi verticali, di diretto contrasto a grandi pandemie (Aids, tubercolosi, malaria).