Panoramica

Contratto: assunzione a tempo determinato di 1 anno rinnovabile, 2° livello CCNL TERZIARIO,
Disponibilità: full-time
Inserimento: immediato

Il Desk gestionale ha il ruolo di supervisionare le attività dei progetti assegnati, nel corso dell’intero ciclo di vita, garantendo il rispetto delle procedure dei donatori e contribuendo alla ricerca dei co-finanziamenti necessari; inoltre è responsabile del coordinamento e sviluppo degli interventi nell’area geografica di competenza, in linea con la mission e la strategia dell’organizzazione

Compiti principali e responsabilità del candidato/a:

  • Identificazione, fattibilità e scrittura di nuovi progetti per donor nazionali e internazionali nei Paesi di riferimento
  • Predisposizione dei rapporti descrittivi agli enti finanziatori per le attività realizzate e i risultati raggiunti da presentare agli enti finanziatori ed elaborazione di eventuali varianti ai progetti in corso;
  • Supervisione gestionale dei progetti in corso e valutazione dell’andamento delle attività di progetto sulla base dei report mensili e delle altre informazioni ricevute
  • Supporto e gestione del personale espatriato e locale nei paesi nell’impostazione e nella gestione delle diversi fasi del progetto
  • Gestione diretta dei rapporti con partner ed enti finanziatori in Italia in relazione alle problematiche amministrative e supervisione della gestione dei rapporti con partner locali da parte del personale locale
  • Svolgimento di missioni di monitoraggio e supporto nei paesi
  • Responsabilità della corretta tenuta e archiviazione della documentazione del progetto in Italia.
  • Contributo alla definizione di un piano di comunicazione del progetto in coordinamento con il settore di riferimento.
  • Selezione, formazione e gestione del personale espatriato da inserire nei progetti all’estero;

Qualifiche e competenze richieste:

  • Esperienza in desk gestionale di progetti di sviluppo finanziati da UE e altri donatori (almeno 5 anni);
  • Laurea in economia preferenziale, scienze politiche o affini;
  • Comprovate capacità gestionali, di pianificazione, coordinamento e monitoraggio;
  • Comprovata competenza di scrittura progetti;
  • Capacità di lavoro sotto stress e sulla base di scadenze prefissate;
  • Gestione dei rapporti con partner internazionali;
  • Conoscenza approfondita delle procedure e linee guida dei principali donors istituzionali, in particolare UE e AICS;
  • Conoscenza delle procedure di procurement previste dalle linee guida UE e principali donatori;
  • Fondamentale ottima conoscenza di inglese e francese, è inoltre preferibile la conoscenza aggiuntiva di portoghese e spagnolo;
  • Disponibilità a spostamenti all’estero nei paesi di intervento per brevi missioni;
  • Buone conoscenze informatiche (office, excel, internet, skype, applicativi per la gestione di progetto).
  • Disponibilità e capacità a lavorare in team e predisposizione ai rapporti interpersonali;
  • Sono richieste precisione, affidabilità, autonomia e flessibilità.

Competenze prese in considerazione:

  • Esperienza nella gestione dei progetti di sviluppo all’estero
  • Master o studi superiori in ambito di cooperazione

Persona di riferimento: Direttore
Contatti:
Si prega di inviare la propria candidatura, entro il 20 agosto, includendo:

  • CV aggiornato in formato europeo, massimo 3 pagine;
  • lettera motivazionale di presentazione;
  • indicazione di almeno 2 referenze con email e telefono,

segnalando nell’oggetto “desk gestionale PVS”, all’indirizzo e-mail: [email protected]

Per ulteriori informazioni visita il sito di ACRA all’indirizzo www.acra.it/lavoraconnoi

La selezione verrà chiusa, anche prima della data indicata, non appena sarà identificato un/a candidato/a idoneo/a.

Ci scusiamo in anticipo informando che solo coloro che sono selezionati per un colloquio verranno contattati.

Tagged as:

Effettua la registrazione/accesso per poterti candidare.

Info su Fondazione ACRA

ACRA è un’organizzazione non governativa laica e indipendente, impegnata nel rimuovere le povertà attraverso soluzioni sostenibili, innovative e partecipate. Un’attenzione particolare è rivolta alle periferie del pianeta e alle fasce di marginalità nel Sud come nel Nord del Mondo. In Europa e in Italia ACRA promuove una cultura di pace, dialogo, scambio interculturale e solidarietà.