Job description

FIGURA RICERCATA: Logista Kabul

PROGETTO: Centro di Chirurgia per vittime di guerra, Kabul (Afghanistan)

Il Centro Chirurgico per vittime di guerra di Kabul, inaugurato nel 2001, è il secondo Centro chirurgico aperto da EMERGENCY in Afghanistan.

EMERGENCY infatti è presente nel paese con 4 diverse strutture ospedaliere che offrono cure chirurgiche e pediatriche in più zone geografiche. Per maggiori informazioni https://www.emergency.it/cosa-facciamo/afghanistan/.

Il nostro staff internazionale è da sempre coinvolto nella formazione dello staff locale e l’ospedale di Kabul è ufficialmente riconosciuto come centro per la formazione in chirurgia di urgenza e traumatologia dal Ministero della Salute Pubblica. Lo staff impiegato è composto da personale medico/sanitario e non sanitario.

DISPONIBILITA’ RICHIESTA: 6 mesi da febbraio 2019, con possibilità di rinnovo. EMERGENCY offre un contratto di collaborazione retribuita con ferie, vitto e alloggio, assicurazione sanitaria e spese di viaggio coperte

Il ruolo di logista richiede la gestione e la responsabilità di tutti i processi logistici e organizzativi del progetto.

CONTESTO E ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO

All’interno del team internazionale, il logista supervisiona e affianca lo staff nazionale non sanitario (guardie, addetti alle pulizie, autisti, cuochi, manutentori…) gestendo l’organizzazione del lavoro e l’addestramento sul campo di questi collaboratori (training on-the-job).
Il logista internazionale ha come figura responsabile di riferimento il Coordinatore del progetto, ma si interfaccia regolarmente con il Field Operations di EMERGENCY in Italia (HQ) per tutti gli ambiti di competenza.

COMPITI E RESPONSABILITÀ

Le principali responsabilità e mansioni del logista sono:

  • collaborare con il Coordinatore del progetto nel garantire il rispetto delle norme di sicurezza;
  • gestire e documentare la movimentazione dello staff internazionale all’interno del paese sede del progetto (visti, biglietti…);
  • gestire e documentare la movimentazione e lo sdoganamento di materiali per il progetto (cargo, container…), assicurando il rispetto delle procedure di carico/scarico dei magazzini previste da HQ;
  • garantire una corretta gestione della flotta disponibile (automezzi);
  • controllare regolarmente il buon funzionamento dei sistemi di comunicazione (THURAYA, radio, connessioni internet…);
  • garantire il mantenimento di tutti i servizi ausiliari (cucine, mensa, lavanderia…) e degli standard di igiene in tutti gli ambienti in ospedale e negli alloggi per lo staff internazionale;
  • assicurare una corretta gestione degli acquisiti e dei rapporti con i fornitori per l’approvvigionamento dei beni essenziali (acqua, cibo, carburante, ricambi, generatori…) e verificare la qualità delle forniture locali;
  • coordinare il monitoraggio delle attività di manutenzione delle attrezzature, degli impianti e della struttura del progetto tramite un programma condiviso con la Technical Division (HQ);
  • segnalare tempestivamente anomalie nel funzionamento delle apparecchiature biomedicali presenti e coordinarsi con la Biomedical Division (HQ) per le eventuali riparazioni;
  • condividere e inviare su base mensile i file di monitoraggio completi dei dati e della reportistica narrativa.

REQUISITI SPECIFICI

  • Laurea in Ingegneria gestionale o Economia aziendale o Scienze politiche;
  • minimo 2 anni di esperienza nel ruolo, maturata in contesti organizzativi profit o non profit;
  • preferibile Master in Cooperazione allo sviluppo (o simili);
  • esperienza in tenuta della prima nota di cassa;
  • esperienza nella gestione delle entrate e dei pagamenti;
  • buone competenze nel Facility Management;
  • non richieste ma utili, manualità e conoscenze di base in elettrotecnica e meccanica.

Tagged as: