Job description

I Progetti dell’ Ente Croce Rossa Italiana – Comitato di Firenze sono 9 in tutto, articolati nelle seguenti sedi:

1) Comitato di Firenze
Progetto: Ovunque, per chiunque
Sede: Lungarno Soderini n. 11 – Firenze
Posti: 6

2) Comitato Regionale della Toscana
Progetto: CON IL COMITATO PER IL TERRITORIO
Sede: Via dei Massoni, 21 – Firenze
Posti: 2

3) Comitato di Scandicci
Progetto: SALUTE: FAVORIAMO LA CULTURA DEL MIGLIORAMENTO
Sede: Piazza Boccaccio, 10 – Scandicci
Posti: 8

4) Comitato di Prato
Progetto: LA CRI PER LA POPOLAZIONE
Sede: Via dei Ciliani, 51 – Prato
Posti: 4

5) Comitato di Incisa Valdarno
Progetto: Agiamo per il cambiamento
Sede: Piazza Santa Lucia, 4 – Figline e Incisa Valdarno
Posti: 4

6) Comitato di Rignano sull’Arno
Progetto: Anziani all togheter
Sede: Piazza dei Martiri della Libertà – Rignano sull’Arno
Posti: 3

7) Comitato della Piana Pistoiese
Progetto: CRI Assistenza e Solidarietà
Sede: Via Bocca di Gora e Tinaia, 67, Quarrata
Posti: 4

8) Comitato di Fucecchio
Progetto: PRONTO? CRI AIUTA!
Sede: Via Arturo Checchi, 17, Fucecchio
Posti: 2

9) Comitato di Bagno a Ripoli
Progetto: NON LASCIAMOLI A CASA
Sede: Via Fratelli Orsi, 17 – Bagno a Ripoli
Posti: 4

CHI PUÒ PRESENTARE DOMANDA
Possono presentare la propria candidatura i giovani che, alla data di presentazione della domanda:

  • siano regolarmente residenti o domiciliati in Toscana per motivi di studio propri o per motivi di studio o di lavoro di almeno uno dei genitori;
  • siano in età compresa fra i 18 e 29 anni (compiuti);
  • siano non occupati, disoccupati, inattivi;
  • siano in possesso di idoneità fisica;
  • non abbiano riportato condanna penale anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo.
  • Può fare domanda chi sta frequentando un corso di studi  di qualunque tipologia.

Tutti i requisiti, ad eccezione del limite di età, devono essere mantenuti sino al termine del servizio.
Non possono presentare domanda  coloro che abbiano già svolto o stiano svolgendo il Servizio Civile
(regionale o nazionale) o che abbiano avuto nell’ultimo anno e per almeno sei mesi rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo con l’ente che realizza il progetto.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA: ISTRUZIONI PER L’USO

Come presentare domanda?
La domanda, corredata dal curriculum vitae (datato e firmato in forma autografa), può essere presentata esclusivamente on-line, collegandosi alla pagina dove è possibile candidarsi selezionando nel menù a tendina “Bando progetti 2018 finanziato con risorse POR FSE 2014/2020“.

Come compilare la domanda?
È possibile compilare la domanda attraverso due modalità:

  • collegandosi al link tramite carta sanitaria elettronica rilasciata da Regione Toscana (CNS) e un lettore smart card;
  • accedendo al link senza carta sanitaria e seguendo le istruzioni per la compilazione (in questo caso è necessario allegare alla domanda copia fronte retro di un documento di identità in corso di validità).

Per informazioni su come presentare domanda, è possibile consultare le “Istruzioni per la Compilazione Online Domanda Servizio Civile”.
Una volta inviata la domanda, il giovane riceverà, all’indirizzo di posta elettronica indicato in fase di presentazione della candidatura, una mail di conferma dell’invio della domanda e conseguente ricezione della stessa da parte dell’ente titolare del progetto selezionato.

È possibile presentare una sola domanda  di partecipazione per un solo progetto  di Servizio Civile.
Termini di presentazione della domanda
La candidatura può essere inviata dal 9 maggio fino al 7 giugno 2019 (ore 14:00).

Per info e dettagli sui progetti, visita il sito: https://crifirenze.it/servizio-civile/

Info su Croce Rossa Italiana - Comitato di Firenze

L’Associazione della Croce Rossa Italiana (CRI) fa parte del Movimento Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa, istituzionalizzato nel 1928 dalla XIII Conferenza Internazionale dell’Aja. Il Movimento è costituito dal Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR) - organizzazione privata, neutrale e indipendentemente creata nel 1863, che assicura aiuto umanitario e protezione alle vittime dei conflitti armati - e dalla Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (FICR), che fondata nel 1919 coordina l’azione umanitaria delle Società Nazionali e le 189 Società Nazionali di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa. La quinta società a formarsi fu quella italiana, fondata dal medico milanese Cesare Castiglioni, ed il primo Comitato Italiano è stato quello di Milano nato il 15 giugno 1864.

Garanzia e guida delle azioni sono i sette Principi Fondamentali del Movimento Internazionale di Croce Rossa, che ne costituiscono lo spirito e l'etica:

- Umanità

- Imparzialità

- Neutralità

- Indipendenza

- Volontariato

- Unità

- Universalità.

Adottati nella XX Conferenza Internazionale della Croce Rossa, svoltasi a Vienna nell'ottobre del 1965, i Principi Fondamentali sono garanti dell'azione del Movimento, ma anche della Croce Rossa Italiana e di ogni suo volontario e aderente.

La CRI definisce i suoi obiettivi in base alla Strategia 2020, approvata nel novembre del 2009 a Nairobi dall’Assemblea generale della FICR e che rappresenta il quadro strategico di riferimento per le Società Nazionali di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa. Si basa su tre obiettivi strategici: salvare le vite, proteggere i mezzi di sostentamento e facilitare il recupero a seguito di disastri e crisi; promuovere uno stile di vita sano e sicuro; promuovere l’inclusione sociale e una cultura della non violenza e della pace. La Strategia 2020 viene declinata concretamente da CRI sulla base delle necessità e delle vulnerabilità delle comunità che quotidianamente vengono raggiunte dai servizi dell’Associazione e ispirandosi ai Principi Fondamentali e ai Valori Umanitari. Essi identificano le priorità umanitarie dell'Associazione, a tutti i livelli, e riflettono l'impegno di soci, volontari ed operatori CRI a prevenire e alleviare la sofferenza umana, contribuire al mantenimento e alla promozione della dignità umana e di una cultura della non violenza e della pace.

In questo contesto, sulla base dell’analisi dei bisogni e delle vulnerabilità della comunità alla quale si rivolge, la CRI, nel dicembre del 2011, ha approvato gli Obiettivi Strategici 2020 che identificano le priorità umanitarie dell’Associazione:

Obiettivo Strategico 1: Tuteliamo e proteggiamo la salute e la vita;

Obiettivo Strategico 2: Favoriamo il supporto e l’inclusione sociale;

Obiettivo Strategico 3: Prepariamo le comunità e diamo risposta a emergenze e disastri;

Obiettivo Strategico 4: Disseminiamo il Diritto Internazionale Umanitario, i Principi Fondamentali e i Valori Umanitari e cooperiamo con gli altri membri del Movimento Internazionale;

Obiettivo Strategico 5: Promuoviamo attivamente lo sviluppo dei giovani e una cultura della cittadinanza attiva;

Obiettivo Strategico 6: Agiamo con una struttura capillare, efficace e trasparente, facendo tesoro dell’opera del Volontariato.

 

L'adozione dei sei Obiettivi Strategici 2020 s'inserisce nell'ambito del processo di costruzione di una Croce Rossa Italiana più forte, e il contesto territoriale che sta alla base di questa mission è rappresentato sicuramente da una rete capillare di unità territoriali che vogliono "fare di più, fare meglio ed ottenere un maggiore impatto", operando in maniera trasparente nei confronti dei beneficiari e fornendo servizi affidabili, concepiti all'interno di un piano strategico basato sull'analisi dei bisogni e delle vulnerabilità della comunità alla quale rivolgono il loro operato, e tenendo in considerazione le capacità e le risorse che possono essere ottenute in maniera sostenibile.

Nel concreto, questi obiettivi strategici vengono declinati a livello locale con attività, progetti e iniziative implementati attraverso i Comitati CRI. Il Comitato Nazionale con la sua struttura direttiva e manageriale, svolge in questo non solo una fondamentale funzione di coordinamento e di raccolta, ma organizza e gestisce progetti ed attività che vanno ad implementarsi a livello nazionale e – in accordo con le diverse Società Nazionali – a livello europeo ed internazionale