Divertimento Ensemble

  • Pagine Social:

Panoramica

  • Posizioni aperte 1
  • Causa Arte e cultura
  • Tipo di Entità Ente Non Profit

Descrizione

Fondato nel 1977 da alcuni solisti di fama internazionale sotto la direzione di Sandro Gorli, Divertimento Ensemble si è rapidamente affermato in Italia e all’estero realizzando fino ad oggi più di 1500 concerti e 19 CD. Nel 2004 ha creato “Rondò”, rassegna di concerti e incontri con la musica d’oggi che si svolge annualmente a Milano.

Oltre cento compositori hanno dedicato nuove composizioni all’ensemble: questi e numerosi altri hanno contribuito a creare per il complesso un repertorio cameristico fra i più rappresentativi della nuova musica, non solo italiana. Nel 1978 è entrato nei prestigiosi cartelloni della Società del Quartetto di Milano e del Festival milanese Musica nel Nostro Tempo. Nel 1981 ha debuttato al Teatro alla Scala di Milano con l’opera Il Sosia di Flavio Testi e con un concerto monografico dedicato ad Aldo Clementi. È tornato nel cartellone del Teatro alla Scala nel 1996, 1997 e nel 1998 con un concerto dedicato a Frank Zappa.

Presente nei maggiori festival di musica contemporanea in Europa, è stato invitato alla Biennale di Venezia 13 volte tra il 1979 e il 2016. 
Ha effettuato concerti in Francia, Spagna, Portogallo, Svizzera, Germania, Austria, Belgio, Olanda, Inghilterra, Croazia, Slovenia, Polonia, Finlandia, Lettonia, Messico, Stati Uniti, Argentina, Giappone e Russia, oltre che nelle più importanti città italiane.

Fra le sue incisioni: l’opera Solo di Sandro Gorli (Ricordi); tre CD dedicati a Bruno Maderna: Satyricon(Salabert-Harmonia Mundi), Don Perlimplin (Stradivarius), Venetian JournalJuilliard SerenadeVier BriefeKonzert für Oboe und Kammerensemble (Stradivarius); un’antologia di giovani compositori italiani (Fonit Cetra); tredici CD monografici dedicati a Giulio Castagnoli, Alessandro Solbiati, Franco Donatoni, Matteo Franceschini, Stefano Gervasoni, Federico Gardella, Marco Momi, Stefano Bulfon, Daniele Ghisi e Giovanni Bertelli, Zeno Baldi, Vittorio Montalti e Diana Soh (Stradivarius). Sono in preparazione, sempre per Stradivarius, due CD dedicati a Francesco Ciurlo e nuovamente a Stefano Gervasoni.

Da molti anni affianca all’attività concertistica un forte impegno in campo didattico e nella promozione della creatività giovanile che si concretizza nella commissione di nuovi pezzi e in molte altre attività che hanno portato nel 2017 alla fondazione di IDEA International Divertimento Ensemble Academy, che coordina: il Corso di Direzione d’Orchestra per la musica dal Novecento a oggi (XVI edizione, 2020); l’International Workshop for Young Composers (VI edizione, Bobbio 2020); i Call for Young Performers (masterclass strumentali e vocali per l’esecuzione del repertorio contemporaneo; X edizione, 2020); il Corso di composizione (I edizione, 2018-19); gli Incontri Internazionali per giovani compositori “Franco Donatoni”, che comprendono un concorso di composizione, concerti, prime esecuzioni, tavole rotonde (VI edizione, 2020/21); il Concorso di composizione dedicato agli studenti dei Conservatori italiani (VII edizione, 2017), da cui nel 2019 ha preso il via il progetto europeo DYCE-Discovering Young Composers of Europe, rivolto agli studenti degli Istituti di Alta formazione musicale europei; Sul Palco! concorso internazionale per la selezione di uno spettacolo multidisciplinare (II edizione, 2018).

Nel 2012 è entrato a far parte del network europeo Ulysses (progetti 2012-2016 e 2016-2020), che riunisce 13 tra le maggiori istituzioni europee dedite a promuovere e diffondere la musica contemporanea, stimolare la creatività dei giovani compositori, favorire la circolazione delle opere, degli autori e degli esecutori.

L’impegno per la diffusione della musica d’oggi si è concretizzato anche in attività rivolte al pubblico, per favorirne la curiosità e l’avvicinamento a questo repertorio: dal 2017 Le Nuove Voci di Divertimento Ensemble, un coro non professionale aperto a chiunque desideri interpretare la musica d’arte contemporanea; dal 2018 il LAM-Laboratorio di Ascolto Musicale, volto a un più consapevole avvicinamento al repertorio musicale contemporaneo; dal 2020 il LIEM-Laboratorio di Improvvisazione ed Esecuzione Musicale, pensato per quanti, non musicisti, vogliono sperimentare “dal vivo” il linguaggio musicale contemporaneo. È invece dedicato ai bambini delle scuole primarie il laboratorio Giocare la Musica (VII edizione, 2020).

Nel 2010 Divertimento Ensemble ha ricevuto una menzione al grandesignEtico International Award per la sua attività in favore dei giovani musicisti. Nel 2015 ha vinto il XXXIV Premio della critica musicale Franco Abbiati come “migliore iniziativa 2014”.

Immagini/Video