Come superare un licenziamento

L’organizzazione dove stavate lavorando non vi ha rinnovato il contratto. Oppure, un drastico crollo di finanziamenti ha portato a un ridimensionamento del personale. Insomma, da un momento all’altro vi siete ritrovati senza lavoro. Per molti, il lavoro è la principale – forse unica – fonte di redditto. Dall’occupazione dipende il suo sostentamento e un determinato

Continua a leggere

Soft skills per lavorare nel non profit: la flessibilità

Flessibilità di orari e  mansioni. Le organizzazioni non profit sono sempre di più alla ricerca di professionisti multidisciplinari e camaleontici. Complice anche la rivoluzione tecnologica e l’evoluzione della comunicazione, il mondo del lavoro è sempre meno rigido e con confini sempre più sfumati. Cosa deve fare, quindi, il professionista del terzo settore? Diventare più fluido.

Continua a leggere

Millennials: qualche consiglio se state intraprendendo una carriera nel non profit

Molti si sono laureati nel periodo della grande crisi economica del 2008. Inoltre, si sono trovati di fronte a un’asimmetria tra le aspettative di carriera, promesse dalla generazione dei loro genitori, e uno scenario decisamente più difficile. Stiamo parlando dei Millennials, ovvero coloro che sono nati tra il 1980 e il 2000. Una generazione che

Continua a leggere

Come è cambiata la professione di addetto stampa per il non profit: intervista a Manuela Battista del Gruppo Abele

Accrescere la reputazione attraverso i media e aumentare la visibilità dell’organizzazione non profit. È questo l’obiettivo principale di un addetto stampa: promuovere la mission della Onp e veicolarne i valori. Tuttavia la figura dell’addetto stampa è diventata sempre più multidisciplinare. Non si tratta più solamente di un giornalista, ma le sue competenze devono coprire un

Continua a leggere

Ansia prima di un colloquio di lavoro? 10 consigli per tenerla sotto controllo

“Non sono all’altezza di questo lavoro. Non ho abbastanza esperienza. Sicuramente ci saranno candidati migliori di me.” A quanti è capitato, prima di un colloquio di lavoro per una organizzazione non profit, di fare questo tipo di pensieri? Probabilmente a molti. E’ tutto normale. Non c’è nulla di sbagliato a voler fare una buona impressione,

Continua a leggere

Le relazioni aiutano le possibilità di carriera: alcuni consigli per fare network

Il lavoro non si cerca: si attrae. È un mantra che ripetiamo spesso, soprattutto quando parliamo di personal branding. Ma oltre alla cura della propria immagine online, c’è un altro fattore che condiziona la vostra capacità di attrarre nuove possibilità di carriera nel non profit: la costruzione di relazioni. Esperienza, titolo di studio, soft skills

Continua a leggere

Come migliorare l’employer branding per le organizzazioni non profit

Esiste un equilibrio tra qualità della vita e condizioni di lavoro. Ed esiste un parametro per valutare l’immagine di sé, che un’organizzazione restituisce all’esterno, in termini di trattamento dei propri professionisti. In estrema sintesi: employer branding. Si tratta, delle caratteristiche che rendono un determinato ente, un luogo in cui il lavoro è più piacevole e

Continua a leggere

Personal branding: come costruire la tua reputazione online per il non profit

Che tu sia un social media specialist, un fundraiser o un cooperante non ha importanza. Sempre più spesso i recruiter scandagliano il web alla ricerca di informazioni sui probabili candidati. Per questo motivo, non devi essere impreparato, e sapere che le informazioni che si possono trovare con una semplice ricerca su google, possono fare la differenza

Continua a leggere

Come trovare lavoro in una Ong?

Che laurea devo conseguire? Quante lingue devo conoscere? Di quanta esperienza ho bisogno? Sono le principali domande che un potenziale candidato che voglia trovare lavoro in una organizzazione non governativa si pone, prima di iniziare a cercare l’offerta giusta. Il settore è cresciuto molto negli ultimi decenni. E la carriera in questo ambito è una

Continua a leggere